Classe a colori 2017

Post in evidenza

DIARIO DELLA LETTO – SCRITTURA

DIARIO DELLA LETTO – SCRITTURA a cura dell'ins. catia Eusepi PRIMO MESE -  FASE GLOBALE FARE OBIETTIVI: instaurare rapporti c...

Il metodo scientifico sperimentale

Tutto ciò che accade in natura e che possiamo percepire con i sensi è un fenomeno.
Lo scienziato osserva la realtà e cerca di capire come e perché certi fenomeni si verificano, cioè “fa scienza”.
Dal video su Galileo Galilei abbiamo compreso il metodo da lui utilizzato per dimostrare la validità delle scoperte scientifiche.
Per diventare scienziato, infatti, occorre spiegare i fenomeni seguendo un metodo speciale, il metodo scientifico sperimentale che è composto di varie fasi.

GLOSSARIO

ESPERIMENTO


  


IPOTESI
 
 FENOMENO
 
SCHEMA DELLE FASI DEL METODO SPERIMENTALE

ED ORA DIVERTIAMOCI AD APPLICARE IL METODO!
Osservazione del fenomeno:
Nel video che abbiamo visto, Galileo Galilei aveva svolto esperimenti sulla caduta dei corpi.
Dopo varie prove era arrivato a concludere che corpi con medesima forma e peso diverso cadono a terra quasi simultaneamente.
Ciò, aveva concluso, a causa della pressione (forza) esercitata dall'aria.

Allora facciamo noi un ulteriore esperimento:
Le nostre ipotesi:
  • l'acqua si rovescia
  • il cartoncino resta attaccato al bicchiere
Esperimento e registrazione dei dati: ogni bambino ha svolto l'esperimento e registrato i dati.

Analisi dei dati: in classe ogni alunno riporta gli esiti dei vari esperimenti.

Conclusione: concludiamo che il cartoncino, nella maggioranza degli esperimenti, è rimasto attaccato al bicchiere perché l'aria con la sua pressione (forza) non gli ha permesso di cadere a terra spingendolo dal basso verso l'alto.

Al prossimo esperimento!


Nessun commento:

Posta un commento

Post correlati

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

Etichette